ASA – Associazione Solidarietà AIDS è un’associazione di volontariato legalmente riconosciuta

E’ nata nel 1985, in un momento di estrema difficoltà a causa di notizie confuse e contraddittorie sulla trasmissione e sul decorso dell’HIV.
Inizialmente ASA offriva soltanto un servizio telefonico d’informazione, ma ben presto ha mosso i primi passi verso la solidarietà nei confronti delle persone sieropositive o malate di AIDS al fine di restituire dignità alle stesse.

Nel Febbraio del 1987 l’associazione diede vita alla prima esperienza italiana di gruppi di auto-aiuto fra persone sieropositive.

Nell’estate dello stesso anno ebbe inizio l’attività di assistenza domiciliare e sociale. In dieci anni sono state oltre 350 le persone che, a diverso titolo, hanno usufruito di tale servizio. Molto più numerose sono quelle che si sono rivolte all’associazione per il counseling telefonico/vìs à vìs e il sostegno psicologico, servizi che funzionano quotidianamente e che hanno sinora risposto a migliaia di richieste. Nel 1989 ASA ha ottenuto l’iscrizione al Registro Regionale del Volontariato.

L’associazione ha partecipato alla Consulta Nazionale del Ministero della Sanità per la lotta all’AIDS e da dieci anni è rappresentata in quella del Comune di Milano. ASA svolge la propria attività principalmente in Lombardia ma, pur operando in ambito locale, ha ricoperto e ricopre tutt’oggi il ruolo di battistrada per esperienze metodologiche (applicate a livello nazionale anche da altre organizzazioni del settore), e costituisce per questo un importante punto di riferimento anche all’estero. A dimostrazione di ciò, l’associazione ha ricevuto diversi premi e onorificenze, l’ultimo dei quali è la Medaglia del Presidente della Repubblica conferita per le manifestazioni organizzate a Milano da ASA in occasione della giornata mondiale per la lotta contra L’AIDS 2013.

Tra le più importanti attività dell’associazione vi è quella di informare, stimolare e organizzare dibattiti e conferenze su ciò che riguarda lo studio e la ricerca effettuati nel campo della medicina per la profilassi e la cura dell’HIV, le novità terapeutiche tradizionali e complementari.
Lo stesso lavoro viene fatto anche per tutte le tematiche di carattere sociale e culturale legate all’HIV/AIDS, quali per esempio l’informazione, la prevenzione, la formazione dei volontari, l’occupazione ed il tempo libero.

Lo strumento attraverso il quale ASA dimostra e stimola il dibattito intorno al problema dell’AIDS è un bollettino d’informazione bimestrale, “ESSEPIU’”, che viene distribuito gratuitamente negli ospedali, nelle carceri e nei servizi sociosanitari pubblici di Milano.
Il bollettino ha già raggiunto una tiratura pari a oltre 5.000 copie al bimestre.

Nel 1998, l’ASA ha progettato e gestito, con il finanziamento del Fondo Sociale Europeo, un corso di formazione professionale per 8 persone sieropositive disoccupate.

Nel corso dell’estate 2001 nasce il progetto Camerun ASA pro AFASO, per favorire l’integrazione dei bambini orfani di AIDS.

Negli anni successivi ASA ha potenziato le proprie attività, attivando servizi riguardanti il benessere della persona (yoga, massaggi shiatsu, agopuntura).

Nel 2008 è partito il progetto ASA Mobile, un servizio di accompagnamento e sostegno psicologico rivolte a persone sieropositive per recarsi in strutture ospedaliere e per procurarsi beni di prima necessità.

Nel 2009 è nato schivami.it (www.schivami.it) , un sito e learning articolato in una serie di lezioni chiare e semplici incentrate sulle modalità di trasmissione e prevenzione del virus, nonchè sull’essere sieropositivi, al fine di sensibilizzare l’utente a non “schivare” le persone HIV+ e ad imparare a convivere serenamente con esse.

Testami (www.testami.it) , infine, dal 2009: è il sito web per avere tutte le informazioni per fare il test dell’HIV a Milano e Provincia: dove, quando, come, perché.

ASA partecipa al “Progetto Ekotonos” con gruppi di auto aiuto all’ interno del carcere di San Vittore che hanno lo scopo di  attivare, favorire e creare un momento di dialogo tra detenuti di età, religioni e nazionalità diverse.

In ambito internazionale, ASA è il referente unico in Italia del progetto “ Names Project – La Coperta dei Nomi ” con il compito di custodire ed esporre le coperte ( teli ricamati o dipinti da amici e parenti di persone vittime dell’ AIDS ) che ogni anno vengono inviate da tutto il territorio italiano.

Nel Dicembre 2013 Asa riceve una medaglia del Presidente della Repubblica per i 2 eventi organizzati in occasione della giornata mondiale per la lotta all’AIDS: La Coperta dei Nomi e TRAsMettere Prevenzione.

Il 2015 segna il traguardo dei 30 anni  e per l’occasione Asa sta già lavorando a progetti rivolti affermare la consapevolezza  si può e si deve convivere con le persone sieropositive ,abbattendo i muri delle discriminazioni sociali e degli annosi , infondati preconcetti sulla malattia.

 

Il Consiglio Direttivo ASA è composto da 9 membri.
L’attuale presidente è Massimo Cernuschi.

I volontari direttamente impegnati nelle attività associative sono più di 50.
L’Associazione ha complessivamente 150 soci.

ASA Milano | tel. 02 58107084

 

Elenco delle attività in sede