INTERNATIONAL AIDS CANDLELIGHT MEMORIAL

 

“coinvolgere, educare, emancipare” il tema del 33° Candlelight

 Domenica 15 maggio si terrà il 33° INTERNATIONAL AIDS CANDLELIGHT MEMORIAL il tema conduttore di quest’anno è “coinvolgere, educare, emancipare”, una scelta che punta a sconfiggere l’emarginazione sociale in tutte le sue forme. La manifestazione si svolgerà contemporaneamente in 115 città mondiali coinvolgendo 1200 comunità.

Il “Candlelight” milanese, organizzato da ASA-Associazione Solidarietà Aids, si terrà IN PIAZZA CASTELLODAVANTI ALLA TORRE DEL FILARETE, A PARTIRE DALLE ORE 17  con la partecipazione di scuole di danza tra le quali ,  MOMA STUDIOS MILANO e DANZA E MOVIMENTO, YAMAMBO.

Sarà proprio la danza a dare corpo al tema conduttore di quest’anno “”coinvolgere, educare, emancipare”. La danza diventerà il linguaggio della tolleranza e della condivisione: i ballerini delle tre scuole di ballo si esibiranno sul suolo pubblico, nello spazio di fronte all’ ingresso del Castello Sforzesco, in due momenti molto differenti con l’obiettivo di coinvolgere le persone presenti.

Gli allievi, di età compresa tra i 12 e i 20 anni,  dalle 17.30 alle 20.30 si alterneranno in coreografie hiphop/ streetdance, mentre dalle 21, durante la commemorazione delle candele, proporranno sequenze di gruppo, accompagnate da musiche eteree e suggestive.

Dopo il tramonto, alle persone riunite in Piazza castello saranno distribuite le candele che, all’imbrunire, verranno accese. Un gesto simbolico di unione e forza a sostegno di chi convive ogni giorno con l’hiv/Aids e di chi ancora oggi è in prima linea a combattere per abbattere il muro dell’emarginazione.

Durante tutta la durata dell’evento i volontari dell’Asa saranno a disposizione per fornire informazioni. La manifestazione è inserita nelle celebrazioni della giornata mondiale per la lotta contro l’omofobia.

All’evento parteciperanno anche alcune associazioni LGBT Milanesi.

Nata nel 1983 a San Francisco per ricordare le persone morte per HIV, nel corso degli anni il Candlelight è diventato anche un veicolo di sensibilizzazione contro la discriminazione e a favore della prevenzione dall’AIDS.

Per ulteriori informazioni:
Ufficio stampa ASA-Associazione Solidarietà Aids
email: ufficiostampa@asamilano.org
Telefono: 02 58107084
Cellulare: 3392318441

Sito INTERNATIONAL AIDS CANDLELIGHT MEMORIAL:
http://www.candlelightmemorial.org/

COSA E’ IL CANDLELIGHT MEMORIAL

Il Candlelight è una manifestazione che nasce nel 1983 durante un periodo di confusione e di credenze sbagliate rispetto ad una misteriosa malattia che aveva iniziato a colpire la popolazione gay di San Francisco negli Stati Uniti; fu allora che, sapendo di dover morire, 4 giovani uomini – Bobbi Campell, Bobby Reynolds, Dan Turner e Mark Feldman – decisero di dare un volto alla malattia organizzando una piccola veglia dietro ad uno striscione che recitava : “Fighting for our lives – Combattendo per le nostre vite” (www.candlelightmemorial.org)

Oggi, con 33 milioni di persone che convivono con l’HIV, il Candlelight rimane una delle più importanti dimostrazioni di impegno della società  civile nella lotta alla discriminazione e nella promozione di prevenzione e di cure, non solo per l’AIDS ma per tutte le patologie correlate.

Come ogni anno, il Candlelight viene  celebrato in 115 paesi del mondo; si terranno veglie di commemorazione in ricordo delle persone morte a causa dell’HIV e sarà  un occasione per promuovere i servizi locali di prevenzione e di sostegno a persone sieropositive e per dare visibilità  alle problematiche hiv correlate.

Per l’Italia la veglia sarà  organizzata da ASA – Associazione Solidarietà  Aids.